www.cielinespansione.it
Pinerolo e il suo territorio

Data di aggiornamento di questa pagina: 12/07/2011 09:32

Gli affreschi esterni della Casa del Vicario

Affreschi sul balcone al secondo piano

sep1

In attesa di sviluppi

Casa del Vicario, affresco esterno

sufoto 1
Una dama è seduta, ha in grembo qualcosa che pare un cagnolino, sopra di lei un motto. Ai suoi piedi si intravedono le zampe di un leone e, di fronte a lei, parte della chioma di un albero.

Casa del Vicario, affresco esterno

sufoto 2
Il motto: in attesa di interpretazione.

Casa del Vicario, affresco esterno

sufoto 3
Ai piedi della dama e sotto un albero con dei frutti è accovacciato un leone che pare guardarla.

Casa del Vicario, affresco esterno

sufoto 4
Al centro del ballatoio, in alto, c'è lo stemma nobiliare della famiglia Romagnano sormontato da una mitra vescovile. È uno scudo azzurro con banda argentata affiancata da due filetti dorati.

Casa del Vicario, affresco esterno

sufoto 5
Lo stemma è sorretto da due figure che sembrano bambini.

Casa del Vicario, affresco esterno

sufoto 6
Sopra la finestrella centrale che dà sul ballatoio, è dipinto un falco in volo.

Casa del Vicario, affresco esterno

sufoto 7
A sinistra, appoggiata su un piedistallo, c'è una scacchiera intarsiata con giocatori — giocano a scacchi? a dama? — Intorno alla scacchiera si intravedono diversi elementi: vi si distingue bene, nell'angolo in alto a sinistra, una mano che pare nell'atto di muovere una pedina; gli altri sono molto confusi (si veda la foto 9, a destra dell'albero).

Casa del Vicario, affresco esterno

sufoto 8
Più in basso è accovacciato un altro felino: sembra un ghepardo.

Casa del Vicario, affresco esterno

sufoto 9
Sopra la porta che si apre a sinistra sul balcone, è affrescato un bell'albero frondoso.
In alto, sulla cornice, c'è uno stemma che pare essere una versione semplificata (senza filetti dorati) dello scudo dei Romagnano.

Casa del Vicario, affresco esterno

sufoto 10
Allo scudo descritto nella didascalia precedente, si alterna, nella cornice, lo stemma dei Piossasco (nove merli neri). Lo si nota anche dipinto sul tratto di cornice sopra la dama (foto 1).

Casa del Vicario, affresco esterno

sufoto 11
Decorazioni varie alla base dell'affresco. Negli elementi bianchi del panneggio, si notano dei numeri.

Malgrado il tempo, l'incuria e i danneggiamenti, l'affresco che copre tutta la parete del ballatoio del secondo piano, e anche un po' oltre, è ancora abbastanza leggibile. In questa pagina sono presentati i soggetti più evidenti e meglio conservati. Per il momento, manca uno studio storico, artistico e iconografico completo sul dipinto, tuttavia si veda un interessante contributo nello spazio dei lettori dedicato a questo palazzo.

sep2

La figura 1 è la vista d'insieme dell'affresco su cui sono evidenziati, e chiamati per nome, i soggetti rappresentati.

Casa del Vicario, affreschi esterni

figura 1
Il lato destro dell'immagine è un fotomontaggio: dalla posizione da cui è stata scattata la fotografia, il leone e la dama non sono visibili perché coperti dalla casa sopra i portici. Ho inoltre eliminato elettronicamente il montante destro del balcone.
Una parte dell'affresco — intorno alla portafinestra di destra — è andato distrutto a causa dell'apertura, in tempi remoti, di una finestra spostata più in alto e a sinistra rispetto all'originaria apertura, ora ripristinata (si veda qui).

Disposizione degli elementi nell'affresco del ballatoio.

sep1

Informazioni di copyright Valid XHTML 1.1 Valid CSS!